Titolo da Monitorare

Exor

Exor S.p.A. è una delle più importanti società di investimento italiane. Fondata nel 2009 a seguito della fusione tra IFI e IFIL, due storiche holding della famiglia Agnelli, attualmente il gruppo opera non solo in Italia, ma è tra le principali holding finanziarie europee con partecipazioni in diversi settori ed aree geografiche. Tra le sue partecipazioni più celebri vi sono, tra le altre, Fiat, Juventus e PartnerRe.

Il corso del titolo a partire da maggio 2018 ha subito una forte contrazione, in linea in realtà con il resto dell’indice di appartenenza. Si è quindi venuto a creare un ampio canale discendente che ha caratterizzato l’andamento delle quotazioni fino alla fine dell’anno. Da inizio 2019 un forte movimento rialzista ha violato la resistenza dinamica posta come limite superiore di questo canale, interrompendo il trend ribassista in atto.

La violazione di questa importante resistenza ha portato il titolo ad oscillare (negli ultimi due mesi) in un trading range compreso tra i 53.24 e i 57.42 euro, generando in corrispondenza di questi livelli delle interessanti aree di supporto/resistenza, entrambe testate diverse volte nel corso delle scorse settimane. Nell’ultima settimana inoltre, sulla scia del rinnovato ottimismo dei mercati in generale, il titolo sta registrando una serie di rendimenti positivi che sembrano suggerire uno scenario rialzista, confermato dalla violazione, nelle più recenti sedute, della resistenza in area 57.42 già citata in precedenza.

Attualmente il prossimo livello di prezzi di interesse è posto in area 59.30 euro, al cui superamento seguirebbe un ulteriore movimento rialzista fino al raggiungimento del primo target di prezzo posto a 61.70 euro. Successivamente, in caso di superamento di questo livello, sarebbe il massimo raggiunto a maggio dell’anno scorso a 66.44 euro a rappresentare il prossimo obiettivo.

In alternativa, se questo scenario rialzista non dovesse verificarsi e le quotazioni dovessero rompere la soglia dei 53.24, il primo supporto si troverebbe in area 48.40. Alla rottura di questo livello, il titolo troverebbe come ultima area supportile i minimi raggiunti a fine 2018, in area 45.62.

Utilizzi dati in formato Metastock?
Prova FIDA TRADER, Dati Metastockdi qualità!

Sei un consulente finanziario? FIDAworkstation è a tua disposizione anche in versione DEMO

Le ultime analisi sono qui.

Fonte: FIDAworkstation